Crea sito

Ranitomeya variabilis


Ranitomeya variabilis nota anche come rana veleno di Zimmerman è una specie di rana appartenente alla famiglia delle Dendrobatidae.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Amphibia
Ordine Anura
Famiglia Dendrobatidae
Specie Ranitomeya variabilis

NOMENCLATURA BINOMINALE
Ranitomeya variabilis (Zimmerman & Zimmerman, 1988)

SINONIMI
Dendrobates variabilis
Ranitomeya ventrimaculata

ETIMOLOGIA

Il nome si deriva dall’aggettivo latino variabilis,e, ed è stato scelto in relazione al pattern di distribuzione degli spot sul corpo,che come suggerisce il nome varia da esemplare ad esemplare. Da notare che le Ranitomeya variabilis si distingue dal morph nominotipico di Ranitomeya imitator per la presenza di una singola macchia a livello rostrale, doppia in Ranitomeya imitator. Dapprima inscritta al gruppo minutus, è stata poi spostata nel 2006 nel genus ranitomeya,complesso ventrimaculata.

DIFFUSIONE

Cordillera oriental, Perù, foreste nebbiose fresche con elevazione tra 600-1200 slm. Simpatica a Ranitomeya imitator. Ampiamente distribuito in tutto il versante nord-andino del Perù e dell’Ecuador e delle pianure adiacenti. In passato si pensava che la specie fosse limitata alle zone a nord di S.Martin, però, a seguito dei risultati ottenuti da Brown & Twomey et al. (2011), il suo areale di diffusione si è notevolmente ampliato e ora copre gran parte del bacino amazzonico superiore.

DESCRIZIONE

Piccola rana di circa 15-19 mm. Il dimorfismo sessuale non è particolarmente evidente, se non con una minima differenza di taglia,in quanto il maschio risulta essere più snello e con una misura rostro-ventrale di circa 1-2 mm inferiore alla femmina. La livrea è generalmente giallo/verde metallico sfumando sul celeste verso gli arti,con maculatura irregolare. La colorazione subgulare è tendenzialmente gialla,quella ventrale azzurra. Il pattern maculato è presente anche a livello gulare e ventrale. Non sono riconosciute localities e morphs,e differenze di colore non sono significative e variano da esemplare a esemplare anche all’interno di uno stesso clutch.

ALLEVAMENTO IN CATTIVITA’

Alimentazione
Drosophila, preferibilmente melanogaster, in relazione alla taglia degli esemplari è possibile somministrare hydei.E’ opportuno avere un discreto numero di collemboli in terrario,come backup. Integrazioni alla dieta con afidi (Aphoydea) o altre piccole prede sono gradite ma non necessarie.
Temperatura
Temperature attorno ai 23-24°.Essendo rane di cloud forest, un minimo sbalzo di temperatura giorno/notte è consigliabile.
Umidità
Alta,riducendo le nebulizzazioni durante il gg (rimanendo sul 70/80%) e aumentandole mattina e sera.
Terrario
Si consigliano terrari di una certa dimensione, 50 50 50 per trio o piccolo gruppo. Considerate le attitudini spiccatamente arboricole delle rane,( in natura vengono spesso rinvenute a 2 mt dal suolo) la parte superiore del terrario deve essere piantumata con bromelie.

RIPRODUZIONE

La riproduzione può presentarsi ostica. Il maschio comincia a cantare una volta scelto il sito di deposizione, in natura quasi esclusivamente phytotelmata, come dieffenbachia, bromelie e heliconia. Il canto è un debole ronzio. In terrario saranno presenti oltre alle ascelle delle bromelie, portarullini montati nella parte alta del terrario, in posizione verticale o inclinati di 45° e parzialmente riempiti d’acqua. I clutch di 4-6 uova maturano in un paio di settimane. Ranitomeya variabilis è una delle specie il cui sviluppo dei girini è facoltativamente oofago. I genitori possono nutrire i girini con ovature infertili, ma si consiglia di estrarre il clutch e allevarlo in petri, per monitorarle meglio contro eventuali infezioni fungine. I girini sono onnivori, e inclini al cannibalismo;andrebbero quindi allevati singolarmente in bicchieri di plastica o contenitori simili, preferibilmente opachi. La dieta fino a metamorfosi completa dovrebbe includere cibo per pesci in scaglie, chyronomus ed integrato con spirulina.

004710625098_903056493064790_8633814389383012234_n12115920_10205461404357053_5042354115404646911_n 12122829_10205461404277051_8755615538829464504_n

STATO DI CONSERVAZIONE

Questa specie ha un’ampia distribuzione ed è spesso localmente abbondante in tutta la sua gamma. La pressione del contrabbando è stata bassa rispetto ad altre specie.

Ranitomeya variabilis (highland)
Ranitomeya variabilis (highland)

NOTE

Membro del gruppo variabilis, sorella di R. amazonica. Questa specie è stata a lungo conosciuta con due nomi di specie: R. variabilis, che in precedenza era limitata nell’uso alle rane maculate presenti sull’altopiano, e R. ventrimaculata, che è stato utilizzato per le rane a righe di pianura. In seguito ai risultati di Brown & Twomey et al. (2011), si concluse che le rane presenti negli altopiani e nelle pianure in realtà appartenevano alla stessa specie, non con il nome non corretto di ventrimaculata, ma bensì a quello di R. variabilis.

Morph nominale
Questo morph è noto dagli altopiani ai piedi delle Ande orientali dell’Ecuador meridionale e del Perù centrale. Questo è il nome del morph-cuscinetto per la specie, originariamente descritto per gli esemplari presenti sugli altopiani vicino Tarapoto, Perù. Queste rane si possono comunemente trovare tra le bromeliacee presenti nelle foreste montane primarie e quelle del tardo-secondario.

Ranitomeya variabilis 3Ranitomeya variabilis 4Ranitomeya variabilisRanitomeya variabilis 2

Morph meridionale (Southern)
Anche se a prima vista questo morph sembra la variabilis nominale, vale la pena ricordare come sia una metamorfosi distinta. In primo luogo, il dorso manca tipicamente del colore blu trovano nella variabilis nominale. Le gambe tendono anch’esse ad essere di colore blu con grandi macchie nere. Il morph meridionale è anche più grande della morph nominale. Stranamente, l’evoluzione dei punti in alta quota si è verificato più di una volta nel gruppo variabilis; sia in Perù che in Ecuador. La terza e la quarta immagine mostrano un confronto tra la Variante nominale e meridionale. La metamorfosi del sud è raffigurata sulla parte inferiore e superiore, rispettivamente.

foto Pfeilgiftfrösche Niederrhein

foto Fern’s Frogs

MuddyBoots Peru – Ranitoneya variabilis southern morph.

Saposoa, Peru.

ranitomeya southern

12669644_545200865657979_7467166256608824861_n (1)12670054_545200848991314_6227056609249941499_n 12687993_545201355657930_8407847289188879046_n 12705169_545201142324618_5913071149852918395_n 12705584_545201088991290_2274362202427287932_n 12715493_545201388991260_4367017912572233758_n 12729343_545200682324664_2956131885874236107_n 12733370_545201228991276_7732442711251713580_n 12733381_545201128991286_7421426800294353586_n 12733634_545201395657926_2189814508962647215_n 12744410_545200852324647_8341711028757065707_n12741933_545200705657995_1635393776355265156_n

1237510_936674723082087_1753427551786297496_n

R. variabilis SouthernR. variabilis 'Southern'

Ranitomeya variabilis southern
Ranitomeya variabilis southern

variabilis southern.2 variabilis southern

Ranitomeya southern

Probable female Southern variabilis
Probable female Southern variabilis

Probable female Southern variabilis 5 Probable female Southern variabilisProbable female Southern variabilis 2 Probable female Southern variabilis 3

R. variabilis Southern

Ranitomeya variabilis Southern.
Ranitomeya variabilis Southern.

variabilis southern.2 variabilis southern.3 variabilis southern

Ranitomeya Variabilis Highland and SouthernRanitomeya Variabilis Highland and Southern 2 Ranitomeya Variabilis Highland and Southern 3 Ranitomeya Variabilis Highland and Southern 4

Lowland morph
Questa metamorfosi è stata a lungo conosciuta come Ranitomeya ventrimaculata Brown & Twomey et al. (2011) hanno dimostrato che la denominazione ventrimaculata è stato utilizzata in modo non corretto, e di conseguenza queste rane sono stati collocati in sinonimia con R. variabilis. Questa metamorfosi si trova spesso nelle bromeliacee del genere Guzmania. La siccità che favorisce solo la crescita di bromeliacee a baldacchino, o condizioni eccessivamente umide che danno luogo a inondazioni temporanea, sembrano aver portato certe popolazioni di questa metamorfosi a diventare prettamente arboricole. Questi morph si trovano in tutta la pianura della tomaia Amazon e può coesistere con R. amazonica nei pressi di Iquitos, in Perù.

11036923_668944813204948_5183622240501359957_n11222110_1665348403708286_4490051829960087090_n12108296_876639029098957_1631733653683837305_n12108911_185847218415601_3769816028276390392_n12143182_185847185082271_1958817233815158602_n

R. variabilis “Peruvian Gold.” – Rio Tigre, Peru –  foto Ruffing’s Ranitomeya