Crea sito

Substrato

600x436xBio_Drain_Substrato_drenaje_instalacion.jpg.pagespeed.ic.TEn28UBTlQ

Come substrato si potrà usare della corteccia di pino o anche un misto di torba e foglie secche, con il quale allestire uno strato di circa 10-15 cm di spessore ricoperto eventualmente da muschio. Un’altra soluzione è un terreno con Ph acido (miscela di torba di sfagno con terriccio per acidofile), con un quarto di sabbia di fiume per renderlo più coeso e un altro quarto di frammenti di corteccia per mantenerlo ben drenante senza dannosi ristagni. Più semplice, se non si coltivano piante o se queste sono tenute solo in vaso, è un tappeto di muschio che, apprezzato dai Dendrobatidi, ne agevola l’attività motoria: lo si può raccogliere nelle campagne (la sua sopravvivenza nel lungo termine ad elevate temperature sarà comunque problematica) o, meglio ancora, ricorrere alle forme emerse del muschio di Giava e affini (Vesicularia, Taxiphyllum, Glossadelphus).

bio_drain_substrate_resize cortecciaterrario 2