Crea sito

Ranitomeya summersi

Ranitomeya-summersi-sumersi-sauce1RANITOMEYA SUMMERSI

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Amphibia
Ordine Anura
Famiglia Dendrobatidae
Genere Ranitomeya
   Specie Ranitomeya summersi (Brown, Twomey, Pepper & Sanchez Rodriguez, 2008)

TASSONOMIA
Questa specie era precedentemente inclusa all’interno di Ranitomeya fantastica (Brown et al. 2008).
Brown et al. (2008) hanno dimostrato questa specie forma un clade sorella di Ranitomeya fantastica. Questa specie è stata in precedenza considerata un morph di R. fantastica fino a quando indagini più approfondite hanno rivelato che queste rane erano distinte rispetto a R. fantastica in base alla morfologia, alla chiamata, e alla genetica.

Ranitomeya Summersi 2
foto Karlos Alonso

DIFFUSIONE
Questa rana è stata localizzata in nove località geografiche del centro di Huallaga Canyon e valli circostanti semiaride, compresi entrambi i lati del Rio Huallaga, nel bordo meridionale della Cordillera Escalera e verso il bordo nord-occidentale della Cordigliera Azul, nella regione di San Martín , nord del Perù (Brown et al. 2008, JL Brown et al. 2011, Brown pers. comm. luglio 2011, pers E. Twomey. comm. Aprile 2013). Si può trovare a 180-700 m slm (JL Brown e E. Twomey pers. Comm. Luglio 2011).

Ranitomeya Summersi 3
foto Karlos Alonso
Ranitomeya Summersi.
Ranitomeya summersi – foto Karlos Alonso

HABITAT
Questa specie si verifica nelle foreste secche, primarie e secondarie rocciose premontane (Brown et al. 2008), caratterizzati da una vela aperta e substrati rocciosi (JL Brown e E. Twomey pers. Comm. Luglio 2011). Si tratta di una specie diurna, terrestre.

DESCRIZIONE
Ranitomeya summersi è una grande specie di Ranitomeya, con gli adulti che raggiungono i 20,4 millimetri. Gli adulti hanno un corpo nero con ‘anelli’ arancione che circondano il corpo e delineano la parte superiore della testa. Una linea arancione è presente lungo la superficie dorsale di ogni arto. La colorazione ventrale è di colore nero con linee arancioni irregolari. Piccola variazione sono state documentate in questa specie, con gli anelli dorsali arancioni a volte rotti o ramificati.
Il girino ha una lunghezza complessiva pari a 19,0 mm e lunghezza di corpo di 7,6 mm. Il corpo, visto dorsalmente è ovoidale. La bocca presenta mascelle con guaine seghettate.

RIPRODUZIONE
L’allevamento si svolge nella lettiera umida, dove vengono depositate da 4 a 9 uova e i girini vengono poi trasportati in cavità degli alberi e phytotelmata (piante che trattengono l’acqua) in ascelle con piccole pozzette di acqua, dove si compie la metamorfosi completa (Brown et al. 2008). Gli sforzi di allevamento in cattività suggeriscono che quando le femmine vivono in condizioni adeguate possono deporre frizioni multiple durante l’anno (Brown et al. 2008).

STATO DI CONSERVAZIONE
Annunciata come minacciata di estinzione a causa della sua portata stimata di occorrenza (EOO) in 375 km², la popolazione considerata è gravemente frammentata, in continuo declino la qualità del suo habitat nel nord del Perù, e in calo costante nel numero di individui maturi a causa di raccolta illegale per il commercio di animali domestici.

Negli ultimi tre decenni, la sottopopolazione in località Chazuta, in cui le operazioni di contrabbando sono fiorenti, sembra aver subito un drammatico declino. Le sottopopolazioni che in altre aree sembrano essere trascurate dai collezionisti illegali, sono meno minacciate (Brown et al. 2008). La popolazione mondiale è da considerarsi gravemente minacciata, dato che il suo habitat è a tratti frammentato, più della metà degli individui sono in zone piccole e isolate.
Oltre al commercio illegale, questa rana è minacciata dalla perdita di habitat dato che gran parte del suo habitat è nei pressi degli insediamenti umani, e l’invasione costante praticata da piccoli agricoltori e dall’agro-industria che cercano di espandere il loro terreni agricoli è causa di rapida deforestazione, causando quindi una grave minaccia per questa specie (Brown et al. 2008, pers E. Twomey. comm. Aprile 2013).
Questa rana non sembra tollerare il disturbo del suo habitat associato alle attività agricole (JL Brown e E. Twomey pers. Comm. Luglio 2011).
Brown et al. (2008) indicano che la raccolta illegale per il commercio di animali domestici può aver avuto impatti localizzati in alcune aree. La specie ha cominciato ad essere esportata legalmente nel 2001, ma quasi tutte le rane attualmente in commercio sono di provenienza illecita, tra cui le rane allevate in cattività originati da antenati di contrabbando (JL Brown e E. Twomey pers. Comm. Luglio 2011, pers JL Brown . comm. agosto 2011).


ALLEVAMENTO IN TERRARIO
Nel terrario questa rana è relativamente resistente, ma un po’ solitaria, e beneficerà di strati di fogliame e abbondante lettiera. L’allevamento è semplice, e la metamorfosi avviene di solito tra 90-100 giorni. R. summersi dovrà essere allevata in condizioni leggermente più asciutte rispetto a molti altri dendrobatidi.

 

 

 

SummersiTerrario per R. summersi

12065893_506035896238724_7191182811048122673_n12119056_506035939572053_1023359597277864144_n10955608_506035962905384_5858264379931508814_n11201194_506034166238897_1907645130831542844_n12042898_506034199572227_5645279672485634206_n12036701_506043366237977_2506738921934143964_nRanitomeya SummersiRanitomeya summersi. 2 Ranitomeya summersi. 3 Ranitomeya summersi.Photo Josh Richards

12347602_1024923664216134_6631087267485508895_n

Ranitomeya summersi.

Gepostet von Harkito Reptile am Mittwoch, 12. April 2017