Crea sito

Il Perù crea un grande parco nazionale nella giungla amazzonica

Il Perù crea un grande parco nazionale nella giungla amazzonica

Foresta pluviale amazzonica

26 gennaio 2018

Gli indigeni e gli ambientalisti celebrano un grande successo in Perù. Il governo ha dichiarato un parco nazionale un’area di 868.927 ettari di foresta tropicale.

Il Parco nazionale Yaguas protegge i mezzi di sostentamento e i diritti dei suoi abitanti. Per 30 anni hanno combattuto per raggiungere questo obiettivo di protezione. Con il suo modo di vivere sostenibile e secondo natura, 29 comunità indigene hanno protetto questo prezioso tesoro e lo hanno difeso da invasioni e intrusi.

Tra questi invasori ci sarebbero i cercatori d’oro che usano barconi, bombe e mercurio per cercare polvere d’oro nei sedimenti dei fiumi della giungla. In diverse occasioni questo tipo di attività è stato trovato sul fiume Yaguas. A causa della ricerca di oro, le grandi aree fluviali che sono state contaminate con metalli pesanti sono già state distrutte. La foresta pluviale peruviana è anche minacciata dall’azione delle compagnie forestali e dall’espansione delle piantagioni di palme.

La giungla situata a nord di Loreto nell’Amazzonia peruviana è il rifugio di una biodiversità molto ricca e sotto protezione speciale. Gli esperti di biologia hanno contato 550 specie di pesci nel sistema fluviale, che ospita anche lamantini, delfini di fiume e lontre giganti. Hanno identificato 3.500 specie di piante, 110 di anfibi, 100 di rettili, 500 di uccelli e 160 di mammiferi.