Crea sito

PERCHE’ LE FORESTE TROPICALI VENGONO DISTRUTTE?

Perchè le foreste vengono distrutte?

Risultati immagini per foreste distrutte

Ogni anno un’area delle foreste pluviali è disboscata e distrutta. Le piante e gli animali che vi vivono vengono uccisi o devono trovare altre zone di foresta dove trasferirsi.

Perchè le foreste vengono distrutte?

Gli esseri umani sono la maggiore causa della distruzione delle foreste. Le ragioni per cui gli esseri umani distruggono le foreste sono:

  • legno da rivendere
  • spazi agricoli per piccole e grandi imprese
  • spazi edificabili per i poveri agricoltori
  • pascoli per il bestiame
  • costruzione di strade

Risultati immagini per foreste tropicali distrutte

IL RECUPERO DEL LEGNAME DELLE FORESTE

Una delle più comuni cause della distruzione delle foreste pluviali è l’utilizzo del legname. Molti dei tipi di legno utilizzati per i mobili, per i pavimenti e per le costruzioni sono ricavati dalle foreste pluviali di Africa, Asia, e Sud America. Comprando questi tipi di legno si contribuisce direttamente alla distruzione delle foreste.

Mentre parte del legname può essere portato via in maniera da ridurre i danni all’ambiente la rimozione di un altra parte di legname è invece davvero dannosa per le foreste. Gli alberi più grandi infatti vengono tagliati e trascinati per la foresta, mentre strade di accesso vengono aperte nelle aree più remote per creare areee coltivative per i poveri agricoltori. In Africa i lavoratori dell’industria del legname cacciano gorilla e scimmie per mangiarli.

Le ricerche sottolineano come il numero di specie trovate nelle foreste soggette a disboscamento sono in maniera elevata inferiori a quelle trovate nelle foreste vergini. Infatti molti animali non riescono a sopravvivere ai cambiamenti dell’ambiente.

La gente locale fa spesso affidamento sulla produzione del legname come materiale di costruzione. Nel passato ciò non rappresentava un particolare danno per l’ecosistema. Oggi invece l’eccessivo richiesta di legname può risultare dannosa per le foreste pluviali. Per esempio le foreste nei pressi dei campi profughi di Ruanda e Congo sono quasi totalmente spogliate in alcune aree di parte degli alberi.

AGRICOLTURA NELLE FORESTE PLUVIALI

Ogni anno migliaia di miglia di foresta vengono distrutte per uso agricolo. I maggiori responsabili di questa situazione sono i più poveri agricoltori e le grandi società per azioni .

Gli agricoltori più poveri basano infatti la propria vita sul disboscamento della foresta. Non potendo arrivare ai migliori terreni agricoli, queste persone sono solite tagliare e bruciare interi pezzi della foresta per piccoli periodi. Giusto il tempo di svilire il suolo dei suoi nutrienti, per poi ricominciare in una nuova area della foresta.

Le grandi società agricole stanno ripulendo tanta foresta come non mai nel passato specialmente in Amazzonia dove gran parte di questa viene trasformata in campi per la semina. Alcuni esperti sostengono che ben presto il Sud America avà un area di terreno agricolo pari a quella del Mid West degli States. Il tutto a spese della foresta amazzonica.

Risultati immagini per foreste tropicali distrutte

Risultati immagini per foreste tropicali distrutte

IL BESTIAME NELLE FORESTE PLUVIALI

Creare aree per il pascolo del bestiame è il motivo primario del disboscamento della foresta amazzonica e del fatto che oggi il Brasile produca più bistecche di manzo che mai. Ma dietro l’aumento dei pascoli c’è un motivo più sottile. Infatti semplicemente attraverso l’uso di parte della terra per il pascolo si acquisiscono diritti di proprietà sul terreno, ciò fa gola ai latifondisti che incrementano così i loro possedimenti.

Risultati immagini per ALLEVAMENTI IN AMAZZONIA

LA COSTRUZIONE DI STRADE NELLE FORESTE PLUVIALI

La costruzione di strade ed autostrade nelle foreste pluviali apre larghe aree allo sviluppo. In Brasile la Trans- Amazzonia è stata il risultato della distruzione di enormi fette di foresta ad opera dei coloni e degli speculatori edilizi. In Africa, le strade della legna danno accesso ai bracconieri che cacciano gli animali come “bushmeat” o ne vendono le carni ai coloni della città.

IL RUOLO DELLA POVERTA’ NELLA DEFORESTAZIONE

Risultati immagini per POPOLI DELLE FORESTE TROPICALI

La povertà gioca il ruolo maggiore nella deforestazione. Il mondo delle foreste pluviali si trova nelle aree più povere del pianeta. La gente che vive sia intorno che nelle foreste pluviali basa sul loro ecosistema la propria sopravvivenza. Essi infatti raccolgono frutti e legna , cacciano selvaggina e sono pagati dalle grosse società per estrarre le risorse delle foreste.

La maggior parte dei poveri di queste zone non ha alcune delle possibilità su cui fanno leva gli occidentali per andare avanti. Per loro non esiste quasi neanche la opportunità di scegliere di frequentare un college o diventare dottore o segretario. Il loro destino è dipendere dalla terra che li circonda e fare uso di qualunque risorsa possano trovare. Senza aiuto per queste persone le foreste pluviali non possono essere salvate.