Crea sito

Orchidee: Pleurothallis

PLEUROTHALLIS

GENERALITA’

Genere che riunisce centinaia di orchidee epifite originarie delle foreste tropicali dell’America centrale e meridionale. Non hanno pseudobulbi e solitamente si presentano come cespi di foglie carnose di dimensioni variabili tra i 10 e i 50 cm, ovali, allungate, gran parte delle specie più apprezzate sono molto piccole e non superano i 10-15 cm. In estate producono piccoli fiori, generalmente a forma di conchiglia bivalve, di colore giallo, rosso, marrone, bianco o rosa, generalmente solitari o accoppiati, sull’apice di corti fusti che partono dalla base delle foglie; spesso i fusti sono così corti che i fiorellini appoggiano direttamente sulla base delle foglie. Molte specie fioriscono per tutto l’anno, alcune producono numerosi fiori che sbocciano contemporaneamente; altre producono numerosi fiorellini su lunghi fusti sottili. P. cardiothallis ha fiori rossi in estate, vicini alla base delle foglie. P. immersa è di grandi dimensioni e fiorisce più volte l’anno, producendo fiori gialli di medie dimensioni, con fiori reclinati all’esterno delle foglie.

ESPOSIZIONE

Le orchidee Pleurohallis necessitano di posizioni mediamente luminose, non devono essere mai esposte alla luce diretta del sole che potrebbe causare la bruciatura delle foglie e compromettere la regolare crescita della pianta. Il loro ambiente naturale di sviluppo è situato sulle catene andine, quindi preferiscono temperature più basse rispetto a molte altre varietà di orchidee; la temperatura estiva ottimale si aggira attorno ai 20-25°C, mentre la temperatura invernale deve mantenersi tra i 10 e i 15°C. 

ANNAFFIATURE

Per svilupparsi nel modo migliore le pleurothallis gradiscono un terreno costantemente umido, ma non inzuppato; vaporizzare frequentemente le foglie con acqua distillata per aumentare l’umidità ambientale. Per tutto l’arco dell’anno fornire del concime per orchidee sciolto nell’acqua delle annaffiature ogni 30-35 giorni, utilizzando una dose dimezzata rispetto a quella consigliata sulla confezione del concime stesso.

TERRENO

Queste orchidee sono tutte epifite, quindi crescono senza terreno ma si sviluppano sulla corteccia di altre piante, per creare quindi l’habitat ideale per consentire il loro sviluppo il substrato deve essere costituito da cortecce sminuzzate, sfagno e altro materiale incoerente; date le dimensioni spesso ridotte questo genere di orchidee si adattano particolarmente ad essere coltivate su grossi pezzi di corteccia, che fungono contemporaneamente da substrato e da contenitore.

MOLTIPLICAZIONE

La moltiplicazione dell’orchidea Pleurohallis avviene per divisione dei cespi di foglie, facendo attenzione di mantenere una radice vigorosa per ogni porzione prodotta, in modo da favorire il rapido attecchimento della nuova pianta, che viene subito posta in contenitore singolo.

PARASSITI E MALATTIE

Per quanto riguarda parassiti e malattie che potrebbero colpire la pianta, fare particolare attenzione al marciume radicale e alle cocciniglie, senz’altro le “calamità” da temere se si possiede una pleurothallis. Per eliminare il problema, utilizzate del cotone imbevuto di alcool per rimuovere i parassiti in caso la pianta sia colpita in maniera circoscritta; prediligere invece prodotti specifici antiparassitari quando la cocciniglia è diffusa in maniera omogenea su tutta la pianta.

SPECIE

Pleurothallis achridaconis

Risultati immagini per Pleurothallis achridaconis

Pleurothallis adenochila

Risultati immagini per Pleurothallis adenochila

Risultati immagini per Pleurothallis adenochila

Pleurothallis aerata

 

Pleurothallis allenii

Pleurothallis angustifolia

Pleurothallis angustilabia

Pleurothallis appendiculata

Pleurothallis aristata

Pleurothallis asaroides

Pleurothallis binotii

Pleurothallis buthros

Pleurothallis canaliculata

Pleurothallis cardiofolia

Pleurothallis casapensis 

Pleurothallis chloroleuca

Pleurothallis costaricensis

Pleurothallis dentipetala

Pleurothallis domingensis

Pleurothallis funerea

Pleurothallis gelida “Free Spirit” Pleurothallis ghiesbreghtiana

Pleurothallis grobyi 

Pleurothallis hemirhoda

Pleurothallis immersa

Pleurothallis imraei

Pleurothallis janetiae

Pleurothallis lappacea

Pleurothallis leptotifolia

Pleurothallis lindenii

(Lindl)

L’origine del nome di specie fa riferimento al suo scopritore e raccoglitore Jules Linden, orchidologo e botanico belga/lussemburghese, del 19esimo secolo. 


Sottogenere: Pleurothallis
Sezione: Pleurothallis
Sottosezione: Macrophyllae-Racemosae 


Specie ampiamente distribuita in aree che vanno dal Venezuela al Perù ad altitudini che variano da 1.500 a 3.400 metri.

Pleurothallis nipterophylla

Pleurothallis nuda

Pleurothallis oblongifolia

Pleurothallis obovata

Pleurothallis pectinata

Pleurothallis pluriracemosa

Fiorisce regolarmente in questo periodo (novembre – dicembre). Pianta di grandi dimensioni per il suo genere: foglie ovali appuntite, di 10×5 cm. con gambi lunghi anche 20 cm.; ogni gambo forma una g crescono diversi steli muniti di tantissimi fiori color giallo pallido e labello con striature scure.
Le dimensioni della pianta si riferiscono alla coltivazione nella mia serra, penso che in natura siano inferiori. Ho notato, soprattutto nelle 
Pleurothllidinae, una grande differenza di crescita; seppur già piante adulte a volte triplicano.

Pleurothallis powelii

Pleurothallis pruinosa

Pleurothallis pubescens

Pleurothallis pterophora ‘Bishop Hyun-Sam Shin’

Pleurothallis quadrifida

Pleurothallis restrepioides

Pleurothallis rowleei

Pleurothallis ruscifolia

Pleurothallis sclerophylla

Pleurothallis scurrula

Pleurothallis secunda

Pleurothallis segoviensis

Pleurothallis sieberi

Pleurothallis strupifolia 

Pleurothallis tribuloides

Pleurothallis tuerkheimii