Crea sito

OOPHAGA VICENTEII

Oophaga pumilio "Green Vicentei" femmina
Oophaga “Green Vicentei” femmina

Vicentei 2Vicentei 3Vicentei

Oophaga vicentei 2 Oophaga vicentei

OOPHAGA VICENTEI

Classificazione scientificaindex
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Anphibia
Ordine Anura
Famiglia Dendrobatidae
Specie
Oophaga vicentei (Jungfer, Weygoldt & Juraske, 1996)

Oophaga vicentei “Río Concepción” © 2005 Thomas Ostrowski (0)

Nome commune inglese
Vicente’s Poison Frog
Nome comune tedesco
Vicentes-Baumsteiger

Sinonimi
Oophaga vicentei (GRANT, FROST, CALDWELL, GAGLIARDO, HADDAD, KOK, MEANS, NOONAN, SCHARGEL & WHEELER, 2006)
Dendrobates vicentei (Jungfer, Weygoldt & Juraske, 1996)

ETIMOLOGIA
Il nome del genere Oophaga deriva dal latino “oophag-uovo” e sta a rappresentare la peculiarità di queste rane nell’alimentare i girini con uova non fecondate deposte appositamente dalla femmina. Il secondo nome è legato al ricercatore Vicente Augusto Fernàndez, il quale ha contribuito alla ricerca e allo scoperta di queste rane e morto in un tragico incidente.

Oophaga vicentei “El Copé”


MORFOLOGIA
Il corpo è piuttosto sottile e allungato. La testa è più stretta rispetto al resto del corpo. Il muso risulta arrotondato. Manca un apparato dentale. Il corpo e gli arti sono di colore verdastro, giallastro, turchese o blu. Su alcuni esemplari può essere presente sul corpo, nella parte posteriore, un disegno a rete di colore marrone scuro o nero-marrone.
Maid nel 1996 descrive quattro tipi di colorazione diversa presenti in questa specie. Rane presenti nella regione di El Cope, hanno un disegno appena accennato sul corpo verde chiaro. Popolazioni presenti da Rio Concepciòn al Rio Belèn possiedono un disegno a rete marrone scuro su un corpo verdastro o giallo-verde, le rane presenti invece nella zona di El Valle de Antòn hanno un colore verde da pallido a molto pallido con grandi macchie nere a bande. L’autore cita ancora un’altra variante presente a PN Santa Fè, di colore turchese-verde e azzurro con macchie e strisce di colore marrone scuro.
Altre varianti sono emerse in Europa nel 2004. Un morph di colore rosso con macchie e disegi marrone scuro e verde pallido. L’origine di questa popolazione è ancora sconosciuto e la loro posizione non è stata ancora del tutto chiarita. I primi dati genetici indicano per i morph rossi un’appartenenza al taxon O. vicentei out (Sytematik). Questo morph è stato erroneamente classificato, in un primo momento, come Oophaga arborea. O. arborea, tuttavia, proviene dalle zone occidentali di Panama e non dalle zone centrali. Inoltre O. arborea presenta notevoli diversità nella forma e nel colore dei suoi disegni presenti sul corpo.
A differenza della Oophaga pumilio esiste in questa specie un dimorfismo sessuale. Il maschio possiede sempre la gola più scura, così da permettere una rilevazione certa del sesso di questi animali.

DIFFUSIONE
Endemica di Panama,questa rana è stata registrata da una singola località, dalla Continental Divide in Provincia di Coclè sulla costa atlantica.


HABITAT
È una rana di abitudini arborea presente nelle pianure umide tropicali e nelle foreste montane, per cui la sua rilevazione diventa difficile e di conseguenza l’area di diffusione della sua gamma risulta essere problematica da stabilire con precisione. La sua gamma sembra possa essere rilevabile ad altitudini comprese tra 4 e 912 m. sul livello del mare, anche se questi dati richiedono ulteriori indagini.

RIPRODUZIONE
Essendo una specie arborea, la riproduzione e lo sviluppo dei girini avviene tra le foglie della vegetazione epifita e terrestre. Gli adulti trasportano i girini, tra le ascelle fogliari delle piante, in piccole pozzette d’aqua dove completeranno il loro sviluppo.


STATO DI CONSERVAZIONE
Non esistono dati al momento riguardanti lo stato della popolazione di questa rana.
Nella Lista Rossa dello IUNC, a causa della mancanza di dati rilevati sul campo, è classificata come “non classificabile”. Questa specie comunque è stata registrata da una zona protetta (Parco Nazionale General de Divisìon Omar Torrijos Herrera) e l’area di distribuzione probabilmente è ancora più grande, come dimostrano alcune importazioni illegali avvenute verso l’Europa nel 2004. Pertanto al momento questo genere può venire classificato come “non in pericolo di estinzione”.

Le principali minacce per questa rana potrebbe risultare dalla perdita del loro habitat (distruzione delle foreste naturali) a causa dello sviluppo agricolo e dal prelievo e relativo commercio di animali domestici.

Oophaga vicentei “brown” (not Oophaga arborea) – Copyright © …
Oophaga vicentei
Oophaga vicentei
Oophaga vicentei.2
Oophaga vicentei

11947497_716738061765289_5817249465118906503_n

Oophaga pumilio "blue Vicentei" maschio
Oophaga “blue Vicentei” maschio
Oophaga vicentei green
Oophaga vicentei green
Oophaga vicentei green 2
Oophaga vicentei green
Oophaga vicentei green 3
Oophaga vicentei green

10157302_816908191765859_6659463511721695552_n12508847_816908195099192_6053626799932445775_n12400960_816908198432525_6763140287683480696_n 12509913_816908228432522_6992089467865619453_n 10553575_816908238432521_6407521098524532790_n 12509866_816908241765854_4722454971570055935_n 944964_816908281765850_2219599795704723296_n

foto Lance N. Standifird
foto Lance N. Standifird
foto Lance N. Standifird

vincentei 2 vincentei

Foto Tatiana Tatiana
Foto Tatiana Tatiana