DOVE SONO SITUATE LE FORESTA TROPICALI?

800px-tropical_wet_forestsLe foreste tropicali o pluviali sono quelle formazioni boschive che si sviluppano alle latitudini comprese tra il Tropico del Cancro (23° e 27′ a Nord) e il Tropico del Capricorno (23° e 27′ a Sud), una zona in cui le precipitazioni sono in genere abbondanti, l’umidità elevata e le temperature prossime a quelle del corpo umano. In questa parte del mondo il sole è veramente forte e brilla per lo stesso periodo di tempo, ogni giorno per tutto l’anno, rendendo il clima caldo e stabile. All’interno di molte nazioni si possono trovare le foreste pluviali. Quelle con maggiore presenza di foreste pluviali sono: Brasile, Repubblica Democratica del Congo, Perù, Indonesia, Colombia, Papua Nuova Guinea, Venezuela, Bolivia, Messico e Suriname.

Quest’area è caratterizzata da una temperatura media di circa 25°C, con oscillazioni di 2-3° al massimo e con precipitazioni abbondanti (superiori a 1500 millimetri l’anno). ). In alcune foreste la quantità di pioggia annuale può raggiungere persino il valore di 11.000 millimetri, anche se nella maggior parte delle zone è di 2.500 millimetri. Il termine che meglio esprime le condizioni di questa foresta è, infatti, “pluviale”. Alcune foreste sono caratterizzate da piogge brevi, ma quotidiane (foreste pluviali o equatoriali); altre (Sud-Est asiatico) sono soggette a periodi di relativa siccità e periodi di pioggia abbondante (foreste tropicali o monsoniche). Tuttavia, per semplificare, in questo contesto i termini “pluviale” e “tropicale” verranno utilizzati indifferentemente.f1Le foreste tropicali, o pluviali, come detto, occupano la fascia del pianeta detta intertropicale, quella cioè compresa tra i due tropici, del Cancro e del Capricorno. Le grandi foreste pluviali si trovano principalmente in America Latina (Amazzonia) dove sono chiamate selva, in Africa (Congo, Camerun, Madagascar, ecc.), nell’area indomalese (Filippine, Indonesia, ecc.) dove sono chiamate “giungla” (dal sanscrito jangala) e in quella australiana (Australia, Nuova Guinea); in totale occupano il 10 % delle terre emerse. Tra queste, la foresta Amazzonica rappresenta circa un terzo di tutte le foreste tropicali e la maggior riserva d’acqua dolce del pianeta.

I commenti sono chiusi.